LOMAZZO – Un’immagine inconsueta: la sala consiliare del Comune di Lomazzo trasformata nei giorni scorsi nella base operativa per la distribuzione di indumenti. “Grazie alla collaborazione con Cisom, Protezione civile di Lomazzo e Servizi sociali, è stato possibile rispondere alle richieste di aiuto pervenute da parecchie famiglie – fanno sapere del Municipio – Abbiamo ancora numerose richieste di sostegno, in particolare per l’aiuto alimentare”.

Buoni spesa – Aiutaci a mettere a disposizione ulteriori “Buoni spesa”. Sono stati distribuiti i buoni spesa messi a disposizione per le famiglie indigenti. Vorremmo poterne renderne disponibili di ulteriori, per non lasciare richieste di aiuto senza risposta. E’ possibile contribuire a incrementare il fondo di solidarietà alimentare, per le famiglie in difficoltà di Lomazzo e Manera, per creare ulteriori buoni spesa, attraverso la seguente modalità:

IBAN IT37Q05034 51861 000000006000 – Causale: Solidarietà alimentare – Conto Banco Bpm – intestato a: Comune di Lomazzo.

Spesa sospesa – “All’uscita del supermercato Famila è stato collocato il carrello solidale. Gli alimenti raccolti vengono prelevati a fine giornata dalla Protezione civile di Lomazzo e distribuiti alle famiglie bisognose. Quando fai la spesa, di persona o in modalità “Drive”, aiutaci acquistando alcuni generi in più, da collocare nel carrello. L’iniziativa è svolta con la collaborazione tra Servizi sociali del Comune di Lomazzo, Nucleo Protezione civile, Comunità pastorale di Lomazzo. Cosa occorre: omogeneizzati, pannolini, prodotti per l’igiene dei bambini, pasta, olio, pelati, sughi, farina, legumi, tonno, carne in scatola, latte a lunga conservazione, biscotti” riepilogano i responsabili comunali della Giunta del sindaco Giovanni Rusconi.

11042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome