ROVELLASCA – Una citazione alla posizione nove tra le “notizie della quarantena” se la sono guadagnate anche le 2 multe comminate a Rovellasca per il mancato rispetto del lockdown da parte di un parrucchiere e del suo cliente.

Venerdì sera nel programma “Propaganda live” condotto da Diego Bianchi su La7 è arrivata anche la citazione per il controllo effettuato dai carabinieri che hanno notato come un residente avesse i capelli “un po’ troppo in ordine”.

Ma cosa era successo esattamente? In centro a Rovellasca una pattuglia della polizia locale aveva notato il cittadino con i capelli che apparivano appena tagliati, lo avevano fermato e chiesto chiarimenti. Era appena uscito dal parrucchiere, che era in attività malgrado non sia possibile in questo periodo.

E’ finita che il barbiere è stato multato, 290 euro: stesso copione per il cliente; sempre che paghino immediata la sanzione. Per il parrucchiere anche la segnalazione della prefettura di Como per essere rimasto aperto malgrado per quella categoria sia proibito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome