CARONNO PERTUSELLA – Quattro benemerenze e una menzione a quelle realtà che si sono spese in prima fila nella gestione dell’emergenza Coronavirus. E’ la scelta fatta dall’Amministrazione comunale per l’edizione 2020 della civiche benemerenze spiegata, con l’accorto della commissione, dal sindaco Marco Giudici ed approvata all’unanimità dal consiglio comunale.

“Nell’emergenza – ha spiegato il primo cittadino – non c’era spazio per raccogliere proposte cittadini e così abbiamo pensato per i benemeriti 2020 di proporre quelle realtà che in periodo in crisi e di emergenza che hanno fatto servizi per la cittadinanza dalla consegna di alimenti a quella delle mascherine fino ai controlli sul territorio. Premiamo 3 associazioni che hanno lavorato insieme nell’unità di crisi dando davvero il massimo anche sul fronte della collaborazione”.

Saranno insigniti: il Gruppo alpini di Caronno Pertusella e Bariola, associazione nazionale carabinieri nei suoi due nuclei (quello di volontariato e protezione civile di Caronno e quello di Saronno) e il gruppo comunale di protezione civile.

“Ci sarà anche – spiega Giudici – una menzione speciale alla Caritas (che è già benemerita nel 2018) per le attività di questo periodo e per i medici di medicina generale di Caronno Pertusella che si sono trovati a fronteggiare una situazione difficile”

Cambiano anche le tempistiche della consegna: “Non saranno consegnate domenica per la patronale intenzione è di tornare un momento successivo dopo le vacanze per fare una giornata di festa in cui consegneremo le benemerenze e ricorderemo ovviamente quanti ci hanno lasciato in questo periodo”.

La scelta di un passaggio in consiglio comunale è stata dettata “dalla necessità derogare al regolamento della civica benemerenza ma anche dalla volontà di condividere la decisione con la città e darle solennità”.

(foto archivio: cerimonia con volontari durante l’emergenza)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome