CARONNO PERTUSELLA – “L’Amministrazione comunale non ha responsabilità sul ritardo del cantiere alla scuola Sant’Alessandro che abbiamo seguito in tutte le sue fasi. C’è stato un errore di progettazione e realizzazione che ha fermato i lavori e per il quale ci siamo attivati tempestivamente con un’azione legale. Lo ridico nulla di quanto accaduto può essere ascritto all’Amministrazione. Quindi la strumentalizzazione politica dell’accaduto appare ancora più sterile”.

Sono le parole dell’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Turconi che prima di Natale (ci scusiamo con l’interessato per il ritardo nella pubblicazione) ha fatto il punto della situazione nel cantiere aperto all’istituto scolastico.

“Abbiamo incontro l’azienda e fatto un sopralluogo all’inizio di settembre – spiega Turconi – ottenendo la garanzia che i lavori sarebbero terminati per l’area esterna a metà novembre e per la cucina ad inizio novembre”. In realtà però abbiamo riscontrato un errore di progettazione nella cucina che ripeto non riguarda l’Amministrazione che anzi ha avviato le azioni legale del caso. Per questo al momento su questo fronte, necessando un’importante intervento, non abbiamo idea della tempestica per la conclusione dei lavori della parte cucina”.

Diversa la situazione dei lavori all’esterno del plesso: “In questo caso i lavori si sono fermati senza motivazione apparente abbiamo sollecitato l’azienda a finirli al più presto per mettere gli spazi a disposizione dei bimbi che al momento usano comunque i corridoi per l’intervallo ma per i quali sarebbe utile poter usufruire al più presto anche del cortile”.

“Ci siamo subito attivati per rispondere a tutte le esigenze della scuola sul fronte dell’emergenza Covid – conclude Turconi – e strumentalizzare un problema del cantiere per fare allarmismo non è corretto soprattutto in un momento così delicato”.

25122020

(foto archivio)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome