CISLAGO – “La riapertura delle scuole, a mio avviso, è stato un grave errore! I ragazzi contraggono il virus con estrema facilità, loro sono asintomatici ma possono contagiare, oltrettutto siedono al banco per 6 ore con finestre aperte e senza poter indossare il giubbotto, così si “beccano” anche la bronchite, poi rientrano a casa e contagiano genitori e nonni, che ahimé purtroppo presentano sintomi e a volte non solo…” Lo dice con grande preoccupazione l’ex assessore comunale di Cislago, Marzia Campanella, in relazione alla sceltadi riparire alcuni corsi scolastici anche in Lombardia, mentre è in corso l’emergenza coronavirus.

“Quindi perché non lasciare che prosegui la didattica a distanza? Almeno fino a che realmente non si sia calmato questo contagio” l’interrogativo che si pone Campanella.

Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: l’ex assessore Marzia Campanella)
09122020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome