CISLAGO – “Con questo comunicato Vi informo delle mie irrevocabili ed immediatamente efficaci dimissioni dalla carica di consigliere comunale inviate in data odierna via pec al Comune, e riporto le motivazioni che mi hanno portata a questa difficile decisione”.

Inizia così la nota del consigliere comunale di maggioranza Valentina Melis che in una nota inviata nella notte ha reso pubbliche le proprie dimissioni. Un nuovo duro colpo nell’intricata vicenda della crisi di maggioranza del comune di Cislago guidato da quattro anni dal sindaco Gianluigi Cartabia.

Dal giorno in cui mi è stato affidato l’incarico alle Pari Opportunità, mi sono sempre impegnata a difendere i valori di uguaglianza e rispetto nei confronti delle donne e ad essere parte attiva nella lotta verso la parità di genere, in ambito sociale, lavorativo ed economico, collaborando con il centro antiviolenza del distretto, con l’ufficio della Consigliera alle Pari Opportunità provinciale, con il CUG comunale ed organizzando in occasione della Giornata Contro la Violenza sulle Donne, che si celebra il 25 Novembre di ogni anno, momenti di riflessione condivisi e di informazione ai fini di sensibilizzare la popolazione sul tema, in collaborazione con i Servizi Sociali.

Mio malgrado, in questi anni ho dovuto assistere a numerose occasioni in cui la dignità e il valore delle donne di questa amministrazione è stato calpestato, rinnegata la loro autonomia decisionale, sottovalutato il loro straordinario contributo valoriale e di significato all’azione amministrativa e negata qualsiasi possibilità di dialogo trasversale fra le quote rosa; l’episodio avvenuto durante l’ultimo Consiglio Comunale ne è stato il più recente ed eclatante esempio.

Per quanto sopra esposto, ritengo che non sussistano più le condizioni per il proseguimento del mio percorso all’interno di questa Amministrazione, avendo perso le motivazioni e la coerenza, la fiducia nei confronti del Sindaco e di alcuni miei colleghi, la passione che mi ha permesso di raggiungere alcuni importanti obiettivi. Nonostante ci fossero accordi a livello provinciale affinché mi potessero essere affidate alcune deleghe rimaste scoperte, per rispetto della mia persona e di ciò che ho precedentemente esposto, non intendo fare passi indietro.

Nel contempo, vi comunico anche le mie dimissioni da capo redattore del periodico “Cislago” e il mio allontanamento volontario dal partito in cui sono stata iscritta, Forza Italia, il quale non mi ha tutelata abbastanza nei miei momenti di difficoltà.

Ringrazio gli uffici comunali per la preziosa collaborazione, i pochi colleghi che mi hanno sempre sostenuta ed apprezzata ed auguro a tutto il Consiglio Comunale e a chi mi sostituirà un buon lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome