CISLAGO – Come era prevedibile il consiglio comunale di surroga della consigliera Valentina Melis con il leghista Corrado Grimoldi non è stato un mero adempimento. QUI LA DIRETTA

NASCE IL GRUPPO DI FRATELLI D’ITALIA
La vera notizia nasce prima del consiglio comunale quando Cristiano Fagioli, Luciano Lista (ex vicesindaco uscito dalla maggioranza nel 2017 e fondatore della civica un’Idea per Cislago) ed Elisa Bianco (entrata in consiglio dopo l’uscita di Marzia Campanella e passata all’opposizione) formano il gruppo di Fratelli d’Italia.
“In qualità di responsabile di circoscrizione di FdI – spiega Fagioli – ritengo che sia mio compito per portare a termine il mandato del sindaco Cartabia portando avanti il progetto di un centrodestra unito. Lista è entrato a far parte di Fratelli d’Italia ad ottobre e Bianco poco tempo fa”.

CARTABIA
“La nostra volontà è di proseguire grosso lavoro fatto fino adesso – spiega al termine del consiglio comunale il primo cittadino – sono stanco degli attacchi personali. Certo sono cambiate le persone ma non sono mai state osservazioni su quanto fatto dalla mia Amministrazione”.

GIUNTA
Risolto il problema consiglio comunale, Cartabia può contare su 8 voti sui 13 dell’assemblea (4 voti della Lega (Dosso, Turconi, Grimoldi e Rossi) 3 di Fdi (Lista, Bianco e Fagioli)), tocca alla Giunta.
“Non ci sono scadenze immediate – spiega il primo cittadino – certo bisogna ristabilire le quote rosa. Ne parleremo con la squadra e faremo le valutazioni del caso”. Al momento dovrebbero entrare due donne facile ipotizzare ad un ingresso di Elisabetta Turconi (Lega) ed Elisa Bianco (FdI) ma Cartabia non si sbilancia: “Nulla vieta di far ricorso ad assessori esterni, al momento non c’è davvero niente di deciso”.

CHIARA BROLI
L’ex vicesindaco incassa le pubbliche scuse di Cartabia al termine del consiglio e commenta: “Ringrazio Cartabia per le scuse ricevute oggi anche se arrivate con qualche giorno di ritardo e dopo una dichiarazione del Gruppo Lega che non ritengo vada nella giusta direzione se si parla di rispetto. Andrò avanti come singolo nel Gruppo Misto. Non potrei rinnegare il programma e le scelte amministrative che mi hanno vista protagonista sino ad oggi. Io di sicuro non sono la persona adatta a fare da saltimbanco tra maggioranza ed opposizione.
Queste sono cose che lascio a chi è abile politicamente, io sono solo una cittadina prestata all’Amministrazione. Continuerò ad offrire il mio contributo, libera da qualsivoglia condizionamento. Il mio unico referente sarà la mia coscienza ed il bene dei cittadini. Come sempre”.

VIVICISLAGO
Ad inizio seduta si registra il botta e risposta tra il primo cittadino Cartabia e Debora Pacchioni che chiede di trasmettere in diretta la propria dichiarazione di voto in merito alla surroga. Visto il mancato consenso Pacchioni legge la propria nota e con l’intera Vivicislago vota contrario alla surroga non per motivi personali contro il consigliere per l’intera situazione creatasi in maggioranza. Quando il sindaco chiara chiusa la seduta, malgrado Cartabia annunci delle comunicazioni, l’intero gruppo lascia la sala.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome