SARONNO – E’ complessivamente di 3 milioni e 50 mila euro lo stanziamento straordinario per quanto riguarda il Saronnese, disposto da Regione ed annunciato questo pomeriggio dal governatore Attilio Fontana, per fare ripartire la Lombardia nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Si tratta di fondi che potranno essere utilizzati a discrezione dei vari sindaci, purchè si proceda celermente ad approvare i relativi progetti. Possono essere spesi, ad esempio, per cantieri stradali, manutenzioni, scuole o impianti sportivi.

Ecco i fondi che saranno disponibili Comune per Comune:

Saronno 700.000
Caronno Pertusella 500.000
Cislago 500.000
Gerenzano 500.000
Origgio 350.000
Uboldo 500.000

Oggi l’ente regionale ha dunque deciso un consistente stanziamento straordinario per i Comuni lombardi, per favorire un piano di investimenti da attuare rapidamente, per tutte le opere necessarie alla ripartenza. I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022, con l’ottica di fornire risorse che potranno essere effettivamente investite dagli enti locali. Obiettivo: fare ripartire il motore dell’economia lombarda. L’impegno di Regione Lombardia è senza precedenti per la quantità di risorse destinate a favore dei municipi.Se non saranno utilizzati, torneranno alla Regione per essere riutilizzati in altri interventi in ambito sempre regionale. La “palla” passa dunque ora ai sindaci.

20042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome