CISLAGO – “Abbiamo deliberato in giunta un atto importante per la tutela dei cittadini e delle imprese. Abbiamo ritenuto doveroso intervenire, in un momento di difficoltà imprevedibile come quello attuale, a sostegno delle famiglie e delle attività locali anche attraverso agevolazioni nel pagamento dei tributi, dei canoni e dei contributi”.

Inizia così la nota dell’Amministrazione comunale cislaghese in prima linea nell’affrontare l’emergenza Coronavirus accanto ai propri cittadini.

“Con l’atto approvato andiamo a riconoscere che i pagamenti spontanei relativi a tributi, tasse, imposte locali, canoni e contributi nonché a tutte le entrate provenienti dai servizi comunali, le cui scadenze sono comprese tra marzo e fine aprile, possano essere effettuati entro il prossimo 31 maggio senza applicazione delle sanzioni per tardivo versamento
Abbiamo inoltre deciso di sospendere fino al 31 maggio i piani di rientro (rateizzazioni) concessi ai contribuenti con riferimento ai tributi comunali”

Si tratta solo di un primo step: “Ci riserviamo la possibilità di prorogare ulteriormente la sospensione qualora l’emergenza dovesse protrarsi ulteriormente. Una scelta fortemente voluta dall’amministrazione che ha trovato la piena collaborazione da parte degli uffici che, come nel caso della distribuzione dei contributi per l’acquisto dei generi alimentari, si stanno prodigando affinché tutte le istanze dei cittadini trovino una risposta adeguata”.

05042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome