UBOLDO – “Se ci vedete intervenire così non significa che stiamo trsportando un paziente che ha con certezza il coronavirus… ma questo é il modo che noi abbiamo per aiutarvi! Anche voi potete aiutarci. Come? Seguendo una fondamentale regola: #iorestoacasa”. Lo dicono i volontari del Sos Uboldo, l’associazione che si occupa di garantire il servizio ambulanze sul territorio, in collegamento con Areu, il centralino del 118 per le necessità di intervento medico-sanitario.

E’ l’analogo messaggio che è stato lanciato nei giorni scorsi anche dai vigili del fuoco di Lazzate, che hanno esposto uno striscione all’ingresso della loro sede e sui loro mezzi.

https://ilsaronno.it/2020/03/16/coronavirus-manifesto-dei-vigili-del-fuoco-di-lazzate-aiutateci-restando-a-casa/

E dai pompieri del vicino comando di Tradate, che hanno anche loro sottolineato l’esigenza, in questo periodo di emergenza per il coronavirus, di intervenire indossando la mascherina protettiva; per tutelarsi e tutelare tutti gli altri che si trovano attorno a loro.

https://iltradate.it/tradate/coronavirus-tradate-vigili-del-fuoco-con-mascherina-per-preservare-la-salute/

Nel fine settimana anche un videomessaggio dal comando provinciale dei vigili del fuoco.

 

17032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome