LOMAZZO – “In questo momento più che mai, in una fase cruciale per arginare la seconda ondata di covid-19, il Comitato Cri di Lomazzo avverte la necessità della vicinanza e del sostegno della propria comunità. Il comitato perciò chiama a raccolta cittadini, associazioni, imprese e istituzioni per partecipare alla campagna di raccolta fondi “Una carica di salute” sul sito https://www.crilomazzo.org/una-ricarica-di-salute volta a sostenere l’equipaggiamento dei mezzi di soccorso e la dotazione di Dpi, i dispositivi di protezione individuale utilizzati dagli operatori”. La si legge in una nota della Croce rossa lomazzese.

L’obiettivo principale è esortare tutti i cittadini ad “entrare a far parte” – con un gesto di solidarietà – della squadra di Cri Lomazzo, che opera ogni giorno sul campo, senza mai fermarsi.
Come sottolinea il presidente, Paolo Rusconi: “Da quando la pandemia è iniziata, siamo stati al servizio della comunità territoriale, senza sosta, e lo faremo finché non ne usciremo. E continueremo ad esserci anche dopo. Con il lancio di questa campagna vogliamo entrare in contatto con tutta la nostra cittadinanza, di cui già sentiamo il sostegno e il calore. Un sostegno che mai come ora per noi è essenziale per continuare ad operare, più carichi di prima, perché solo facendo squadra ancora una volta supereremo le avversità”. Da quando l’emergenza Covid-19 è esplosa in Italia, infatti, gli operatori e i volontari di Cri Lomazzo si sono messi al servizio della comunità territoriale, senza sosta, e ad oggi continuano a farlo con forza e dedizione. Sono stati attivati numerosi servizi sul territorio, indispensabili per rispondere alle numerose esigenze del momento: dal servizio di emergenza, al trasporto sanitario non urgente, agli interventi di assistenza e sostegno alla popolazione Cri Lomazzo è in prima linea per offrire il proprio contributo, in particolare ai cittadini che si trovano in difficoltà. Per poter quindi continuare a garantire un servizio solido ed efficace, Cri Lomazzo ha investito notevolmente sulle proprie risorse, triplicando l’attivazione di volontari e operatori, impegnati senza sosta, giorno e notte, per gli interventi di soccorso e il trasporto di persone fragili; triplicando anche l’impegno delle ambulanze, così da rispondere a tutte le richieste in arrivo, anche in questo momento di emergenza.  Oltre ad investire le proprie risorse negli interventi di emergenza, inoltre, Cri Lomazzo continua anche a garantire servizi essenziali, soprattutto ai cittadini più vulnerabili, come il trasporto sociale, la consegna di farmaci al domicilio o la raccolta e distribuzione di beni di prima necessità.

Come la cittadinanza può contribuire quindi a questa “Carica di salute”? Accedendo a https://www.crilomazzo.org/una-ricarica-di-salute/ sarà possibile effettuare una donazione. Con 10 euro verranno acquistati i Dpi necessari per ogni servizio di consegna di pronto-farmaco o pronto-biancheria; con 25 euro verranno acquistati i Dpi per svolgere un servizio di trasporto d’ambulanza in sicurezza, con 50 euro contribuisci ai costi di sanificazione dell’autoparco, per un giorno; con 100 euro si coprono i costi per i Dpi necessari – ogni giorno – per l’accompagnamento dei ragazzi diversamente abili. Per approfondire lo stato dell’arte della campagna e per avere tutte le informazioni aggiornate sulle iniziative di Cri Lomazzo è possibile inoltre visitare il sito all’indirizzo www.crilomazzo.org e seguire la pagina Facebook Croce rossa italiana-Comitato di Lomazzo.

29112020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome