GERENZANO – Dopo le inchieste della magistratura che hanno coinvolto molti esponenti di Forza Italia nel Varesotto, il gruppo consigliare di Gerenzano ha deciso di lasciare Fi e da ieri è anche ufficialmente diventato “Idee in Comune”.

Il capogruppo consigliere gerenzanese, Marco Franchi, fa il punto:

Durante il consiglio comunale della sera del 22 giugno, primo dell’anno 2020, è stata accolta la richiesta fatta, tramite nota protocollata in data 27 dicembre 2019, dal gruppo consiliare di cui sono capogruppo in cui chiedevamo il cambio nome del gruppo stesso, da Forza Italia a Idee in Comune.

Questa decisione è arrivata alla fine di un 2019 particolarmente travagliato per Forza Italia, dopo gli eventi rimbalzati sulla cronaca che hanno visto il coinvolgimento di diverse persone con incarichi e ruoli di elevata importanza all’interno del contesto di Forza Italia, come gruppo di Gerenzano abbiamo ritenuto che era giunto il momento di esternare il nostro disappunto, non solo per tutto quanto è emerso da un punto di vista fattuale e che ha avuto una risonanza addirittura a livello nazionale, ma anche per il modo con cui si è cercato di porre rimedio ad una situazione che ha di fatto azzerato i principali riferimenti provinciali del partito.

L’ultima parte dello scorso anno sono stati mesi di profonda riflessione che hanno portato al convincimento che una situazione di questo tipo non poteva essere ulteriormente tollerata, a fronte anche della delusione e amarezza che ha toccato le persone vicine al nostro gruppo.

Ciò premesso, essendo sempre viva la voglia di continuare a svolgere il compito che ci è stato assegnato dalle persone che hanno riposto fiducia nella nostra lista alle ultime elezioni amministrative, abbiamo deciso di cambiare il nome del nostro gruppo consiliare in Idee in Comune. Questa sarà per tutti noi una nuova esperienza politica, civica o partitica, nel senso che ognuno sarà libero di seguire, pur rimanendo nel gruppo, le proprie idee politiche legate ai partiti nazionali. Ringraziamo il sindaco Ivano Campi per aver dato seguito alla nostra richiesta.

23062020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome