CARONNO PERTUSELLA – GERENZANO – UBOLDO – CISLAGO – ORIGGIO – Una comunicazione a nome di tutti gli associati Ascom e del Distretto del Commercio “Antiche Brughiere” è stata inviata a tutti i sindaci del Saronnese dal presidente Andrea Busnelli per ottenere un confronto sull’introduzione di alcune agevolazioni per il riavvio di una ripresa socio-economica.

Destinatari i sindaci del comprensorio ossia Marco Giudici (Caronno Pertusella), Ivano Campi (Gerenzano), Luigi Clerici (Uboldo), Mario Ceriani (Origgio) e Gianluigi Cartabia (Cislago). Ribadendo l’urgenza di provvedimenti a sostegno della categoria Ascom chiede riduzioni sul fronte sulla rivalutazione delle imposte comunali Tari e Tosap e una revisione delle tasse pubblicitarie. Tra i temi sul piatto la richiesta di introdurre la cedolare secca per le locazioni commerciali (uffici compresi).

“I negozi – si legge nella missiva – rivestono anche un ruolo di carattere sociale in ogni paese e città e garantiscono un livello di sicurezza (non solo percepita) nei centri abitati. A ciò si aggiungerebbero le ripercussioni di carattere economico per le amministrazioni locali, che vedrebbero drasticamente calare le entrate generate dal versamento di tasse e imposte comunali.
Per scongiurare o limitare un simile scenario, vi si chiede di porre l’attenzione sulla rivalutazione delle imposte comunali di vostra competenza”. Ma non solo: “Molti imprenditori si stanno attivando per ottenere la rinegoziazione degli affitti, essendo questo un costo fisso che bisogna sostenere in un’azienda. Chiediamo di farvi promotori insieme alla nostra associazione della richiesta di introdurre la cedolare secca anche per le locazioni commerciali (uffici compresi) e della necessità di confermare a livello nazionale per il mese in corso e per quelli successivi il bonus affitti, previsto lo scorso marzo dal decreto Cura Italia”

13052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome