GERENZANO – “Lunedì 18 maggio riprendono le sante messe feriali mentre sabato 23 e domenica 24 riprendono quelle festive. E’ stato tutto predisposto per rispettare le indicazioni date dal Governo e dalla Cei. Dovremo imparare e rispettare le nuove modalità di accesso e partecipazione alle funzioni”. Sono i responsabili della comunità gerenzanese che ha reso note norme per la gestione di questa nuova fase.

“Per tutelare le categorie più a rischio – si legge nelle note tecniche per i fedeli per la ripresa delle sante messe – abbiamo dedicato alcune messe festive solo per gli anziani e alcune solo per i bimbi con le loro famiglie”. E proprio per questo arriva l’invito: “Mettiamo da parte le solite abitudini e seguiamo le disposizioni”

La messa feriale nella parrocchia dei Santi apostoli Pietro e Paolo si terrà alle 8,30 dal lunedì a venerdì. Sabato sono previste due celebrazione alle 16,30 per over 65 e alle 18 per i bambini dalla prima alla quarta elementare con le loro famiglie. domenica alle 8,30 la messa sarà dedicata ai fedeli over 65, alle 10 spazio ai ragazzi di 5 elementare, medie e superiori con le loro famiglie. Restano per tutti quella delle 11,30 e delle 18. L’accesso sarà comunque limitato ai posti a sedere permessi dalle norme di distanziamento. In caso non si riesca ad entrare si potrà partecipare alla Messa in piedi sul sagrato rispettando le distanze di sicurezza.

E ancora: “Per l’accesso occorre seguire scrupolosamente le indicazioni del servizio d’ordine predisposto all’ingresso. L’accesso in chiesa è consentito solo dalla facciata di piazza De Gasperi. Sarà aperto il parcheggio della cooperativa per le auto e l’oratorio per le biciclette. È vietato l’ingresso a chi ha una temperatura corporea di 37.5’C e superiore, presenta sintomi influenzali o è stato a contatto con persone positive al Covid-19 nelle 2 settimane precedenti. È obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza di sicurezza. Ci si può sedere sulle panche dove c’è il bollino verde o sulle sedie presenti, seguendo sempre le indicazioni del servizio d’ordine. Le famiglie che coabitano possono sedersi sulla stessa panca. È vietato spostare le sedie”.

Ci sono poi norme specifiche per ricevere la comunione: “Ci si alza solo su indicazione del servizio d’ordine Seguire le indicazioni per il distanziamento durante la fila. La Comunione si riceve sulle mani dal sacerdote. Una volta ricevuta ci si sposta di lato, si abbassa la mascherina e si mette in bocca la particola davanti all’altare prima di tornare a posto”.

Ordine e collaborazione con il servizio d’ordine anche per l’uscita: “Terminata la celebrazione si può uscire da tutte le porte. Chiediamo di uscire velocemente e disperdersi senza creare assembramenti, per permettere la sanificazione degli ambienti prima dell’arrivo dei fedeli della Messa successiva. Dodo ogni celebrazioni le panche, gli arredi e tutti gli accessori saranno puliti e disinfettati”.

17052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome