CISLAGO – Il grazie dell’amministrazione comunale arriva dall’assessora Marzia Campanella ed è per Giuseppe Nigro, protagonista di una bella serata all’insegna della cultura e del ricordo.

Il professor Nigro, autore del libro presentato al pubblico, ha ricostruito le vicende delle famiglie di origine ebraica Friedmann e Sonnino che, pur se affermati esponenti della borghesia industriale lombarda, non poterono sottrarsi agli effetti sempre più discriminanti della legislazione razziale varata dal fascismo a partire dal novembre 1938. Se l’epilogo delle loro fughe lungo direttrici opposte, verso la neutrale Svizzera per i Friedmann, in direzione del Regno del Sud per i Sonnino non fu tragico quanto il destino di molte vittime della Shoah, lo si deve all’audacia e alla determinazione che mostrarono, e anche alla buona sorte. “Grazie a tutti coloro che hanno scelto di ricordare quegli anni che hanno segnato il mondo intero – commenta la Campanella – La  storia è importante perché ci aiuta a comprendere il passato, che serve come monito per il presente, ha una grande valenza culturale”.

23022020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome