CISLAGO – “La costituzione di un fondo emergenza di solidarietà, destinato a dare un sostegno economico alle famiglie in particolare difficoltà e alle piccole imprese commerciali/artigianali che ne facciano richiesta, dove si possano far confluire anche donazioni liberali dei cittadini, di aziende, enti ed associazioni che volessero far pervenire eventuali contributi”. E’ la richiesta della mozione presentata dal gruppo Vivicislago che ritiene necessario “convogliare risorse economiche per aiutare le famiglie e le attività produttive e commerciali del territorio” anche alla luce “un periodo non breve di crisi economica ed occupazionale, che purtroppo peserà soprattutto sulle fasce più deboli della popolazione”.

E’ un tema in cui la list civica crede molto tanto da aver già avanzato la richiesta di istituire un fondo, sollecitando l’Amministrazione anche con un’interrogazione presentata nell’ultimo consiglio comunale.

Qui il testo integrale della mozione
Premesso che
– a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Virus Covid-19, il Governo centrale ha emesso una serie di decreti con misure restrittive e comportamentali per la salvaguardia della salute e il bene dei cittadini;
– il nostro paese sta attraversando un periodo di grave crisi sociale ed economica, che ha messo e metterà in seria difficoltà le famiglie che vivono nel nostro territorio;
– il nostro gruppo ha fatto pervenire al Sindaco, e agli assessori con delega al Bilancio e ai Servizi Sociali, diverse proposte in merito alle opportunità da offrire, per contribuire a risolvere le problematiche delle famiglie e dei cittadini tutti;
Considerato che
– con Ordinanza n.658 del 29.03.2020 del Dipartimento della Protezione Civile veniva erogata a favore del Comune di Cislago, la somma di €55.000,00, da utilizzare per aiutare le famiglie in difficoltà, e che il comune ha distribuito tale stanziamento ai cittadini, attraverso la consegna buoni spesa alimentari, da utilizzare negli esercizi commerciali del territorio;
Tali risorse si sono rivelate insufficienti a sopperire alle esigenze della popolazione, tanto che dopo pochi giorni le risorse sono esaurite e non sono state evase tutte le domande di richiesta;
– Fin dall’inizio dell’emergenza, il nostro gruppo ha chiesto di istituire un FONDO EMERGENZA di SOLIDARIETA’ al fine di convogliare risorse economiche per aiutare le famiglie e le attività produttive e commerciali del territorio. A distanza di oltre un mese, abbiamo nuovamente sollecitato questa amministrazione, e attraverso la presentazione di un’interrogazione, dibattuta nel consiglio comunale del 02/05/2020, il nostro gruppo chiedeva delucidazioni in merito al NON accoglimento della nostra proposta, finalizzata all’istituzione del fondo di solidarietà.
– Il Sindaco e l’Assessore con delega ai Servizi Sociali rispondevano alla nostra interrogazione, anche in forma scritta, ribadendo che gli stanziamenti NON si erano rivelati sufficienti, ma che il Comune di Cislago NON aveva ricevuto particolari richieste di aiuto da parte dei cittadini. Pertanto, sempre secondo il parere di Sindaco e Assessore ai Servizi Sociali, non vi erano state particolari situazioni o richieste di aiuti concreti ed immediati, tali da giustificare l’attivazione urgente di un fondo di emergenza.

Convinti invece che
– siano già tanti i segnali che purtroppo annunciano un periodo non breve di crisi economica ed occupazionale, che purtroppo peserà soprattutto sulle fasce più deboli della popolazione, e che sia più che mai necessario e urgente istituire un fondo di emergenza e solidarietà, dove far confluire, oltre ad uno stanziamento iniziale dell’ente comunale, eventuali offerte liberali, da utilizzare per sostenere i cittadini colpiti dal virus, per aiutare le famiglie in difficoltà economica e per supportare i Servizi Sociali, i volontari e la Protezione Civile nella gestione dell’emergenza in corso.
– al contrario del Comune di Cislago, sono state numerosissime le Amministrazioni Comunali che, fin da subito, si sono attivate, aprendo un conto corrente dedicato, e superando, con estrema celerità, ogni scoglio burocratico, dimostrando di essere presenti in prima linea nel rispondere alle richieste di aiuto di famiglie in difficoltà, istituendo fondi solidarietà per interventi di più lungo termine e di maggior respiro quali, ad esempio, il sostegno al regolare pagamento degli affitti, delle utenze ed in generale alla soddisfazione dei così detti bisogni primari;

Ritenuto inoltre che
sia estremamente necessario dare un segnale concreto di vicinanza alla cittadinanza, nel principio di una comunità in cui ci si tende la mano uno con l’altro, anche con gesti che assumano il carattere simbolico di attenzione ai bisogni e alle reali condizioni di vita dei cittadini tutti, e che i consiglieri del gruppo VIVICISLAGO hanno scelto fin da subito di rinunciare al percepimento dei gettoni di presenza degli anni 2019 e 2020, proponendo di destinarli alle famiglie in difficoltà, istituendo un apposito capitolo di spesa sociale;

chiediamo al Consiglio Comunale di impegnare il Sindaco e la Giunta Comunale
– affinché venga deliberata la costituzione di un fondo emergenza di solidarietà, destinato a dare un sostegno economico alle famiglie in particolare difficoltà e/o alle piccole imprese commerciali/artigianali che ne facciano richiesta, dove si possano far confluire anche donazioni liberali dei cittadini, di aziende ed Enti e/o Associazioni, che volessero far pervenire eventuali contributi;
– che venga dato mandato immediato agli uffici competenti, per il disbrigo di tutte le pratiche necessarie all’apertura del conto corrente per la costituzione del fondo;

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome