GERENZANO / TURATE – “Il 13 gennaio, davanti al giudice di Como, doveva svolgersi il terzo atto del processo che vede il Comune di Turate come parte offesa, per le molestie olfattive che periodicamente si percepiscono nell’aria. Era prevista l’audizione dei testi, tra cui anche quella del sindaco Alberto Oleari. Purtroppo l’audizione non si è svolta ma è stata rimandata al 24 marzo. Attendiamo con fiducia e pazienza lo svolgersi del processo, augurandoci che possa portare risultati concreti e soddisfacenti”. Così una nota dell’Amministrazione civica di Turate.

Le aziende “accusate” della responsabilità dei cattivi odori che tanto avevano in passato infastidito i cittadini si trovano in territorio del Comasco ed è per questo che il procedimento si sta sviluppando al tribunale di Como: tre Comuni (oltre Turate anche Gerenzano e Cislago) hanno manifestato la volontà di collaborazione con il tribunale perchè venga accertato con precisione l’accaduto. Il problema dei cattivi odori ha nel corso del tempo interessato il territorio dei tre comuni, in sostanza la puzza si dirigeva verso uno o l’altro abitato, a seconda della direzione del vento. Si tratta di episodi che negli anni avevano suscitato davvero molte proteste da parte dei residenti in zona.
(foto: area di confine fra Gerenzano e Turate)
15012022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome