VENEGONO INFERIORE – “Primo concetto fondamentale: non sarà un liberi tutti, servirà ancora tempo e cautela mentre le maggiori aperture se tutto andrà bene le avremo solo dalla fine di maggio! Restano vietati tutti gli assembramenti e gli incontri non giustificati da lavoro, emergenze o parentela…” Inizia così l’intervento del sindaco di Venegono Inferiore, Mattia Premazzi, dopo la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte sulla Fase 2 italiana nell’emergenza coronavirus.

Secondo concetto fondamentale: il metodo! Ma veramente dopo 75 anni il parlamento in Italia torna a perdere il suo ruolo fondamentale? Chi è costui per dire che nei prossimi giorni “informerà” il parlamento degli accordi presi in Europa e del contenuto del decreto emanato su suggerimento dei suoi consulenti? Gli italiani hanno votato un parlamento che dovrebbe discutere indirizzare e dare mandato al governo su certi temi… e invece… Resto perplesso. Almeno mi lascia decidere se posso richiudere i parchi…” conclude il primo cittadino venegonese.

27042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome