Home Il Tradatese Ospedale di Circolo di Varese diventa hub regionale per neurochirugia e cardiologia

Ospedale di Circolo di Varese diventa hub regionale per neurochirugia e cardiologia

VARESE – Sono due i fronti che vedono impegnata l’Asst dei Sette Laghi, alla quale fa riferimento anche Tradate, in queste settimane di emergenza nazionale per il coronavirus. “Se, da un lato, infatti, la nostra Azienda si sta dedicando all’assistenza dei pazienti colpiti dalla nuova infezione da coronavirus, dall’altra l’ospedale di Circolo è stato riconosciuto come Hub, ovvero come centro di riferimento regionale, sia per la gestione dei grandi traumi, sia per l’ambito della Neurochirurgia e Stroke, sia per tutta l’attività di Cardiologia interventistica – viene precisato in una nota della Asst – Le strutture individuate da Regione Lombardia come ospedale “Hub” rappresentano un punto di riferimento per aree territoriali più ampie rispetto a quelle su cui operano e svolgono un ruolo di coordinatori all’interno della loro rete”.

Il loro compito principale è quello di garantire l’accettazione per ventiquattro ore al giorno per tutti i pazienti che si presentano con problematiche legate a quel determinato ambito di patologia tempo-dipendente, organizzando più equipe disponibili e attivando percorsi rapidi e dedicati. Grazie a questa riorganizzazione del Sistema, pianificata a livello regionale, si garantisce l’assistenza adeguata ai pazienti che hanno patologie tempo-dipendenti sgravando almeno in parte gli ospedali a cui Regione Lombardia ha affidato il compito prioritario di gestire i pazienti positivi al Covid-19.

L’ospedale di Circolo di Varese è stato così chiamato ad essere uno dei tre hub della rete regionale per la gestione del Trauma Maggiore, che coinvolge competenze specialistiche multidisciplinari e multiprofessionali, integrate in un percorso assistenziale complesso. In particolare, il Trauma center varesino è al centro di una rete che comprende tutta la provincia di Varese e di Como e l’area di Legnano. Ruolo analogo è stato assegnato all’ospedale di Circolo per i due ambiti delle urgenze neurologiche (stroke) e per quelle neurochirurgiche.

L’ospedale di Circolo è stato inoltre inserito nel novero dei tredici hub regionali per le emergenze cardiologiche interventistiche, ovvero per tutte le problematiche cardiache che necessitano di un intervento tempestivo in sala di Emodinamica. In questo caso, il Circolo è al centro della rete che comprende le provincie di Varese e di Como. “I nostri professionisti sono chiamati ad uno sforzo ulteriore in questi giorni già difficili – tengono a sottolineare i responsabile dell’Asst dei Sette Laghi – E’ una prova impegnativa, ma è anche un riconoscimento delle loro straordinarie capacità!”

17032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome