VENEGONO INFERIORE – Sono ingenti le risorse messe a disposizione dal Comune di Venegono Inferiore per la “ripartenza” dall’emergenza coronavirus. A fare il punto è il sindaco Mattia Premazzi.

“Sono 300.000 euro i fondi messi in campo dall’amministrazione per far fronte alla crisi economica” rileva il primo cittadino, che entra nel dettaglio: “Si tratta di 30.000 in contributi a fondo perso per il commercio di vicinato, bar e piccole attività artigianali; 50.000 sostegno alle famiglie per i campi estivi; 20.000 sostegno alle famiglie per asilo estate; 50.000 per un grande progetto sul lavoro, tirocini e inserimenti; 30.000 per la scuola, agli studenti per i costi della ripartenza da settembre; 20.000 per un fondo affitti comunale. E molte altre risorse per le fragilità: buoni alimentari, sostegno bollette, assistenza disabilità e assistenza anziani, integrazione rette scolastiche ed altro ancora”.

Come ricorda il sindaco Premazzi “tutte le scadenze fiscali Imu e Tari sono spostate a settembre”.

(foto: il sindaco Mattia Premazzi)

07062020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome