BERGAMO – Gli assessori regionali alla Protezione civile Pietro Foroni e alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi hanno fatto un sopralluogo ieri presso la Fiera di Bergamo dove è in fase di allestimento l’ospedale da campo realizzato dall’associazione nazionale Alpini della Lombardia. “Insieme all’assessore Claudia Terzi – ha detto l’assessore Foroni – siamo venuti qui per verificare direttamente lo stato dei lavori per il nuovo Ospedale da Campo in Fiera a Bergamo e renderci conto di persona dell’andamento dei lavori, coordinati dagli alpini della Lombardia. A loro, che rappresentano una parte così importante della nostra Protezione civile, va quindi un grandissimo ringraziamento per la dedizione e l’impegno che, come sempre, stanno dimostrando nel portare avanti anche questa sfida”. “L’impressione che abbiamo avuto è stata senz’altro positiva – ha continuato l’assessore Foroni – e l’obiettivo di rendere operativo questo ospedale entro una settimana o al massimo dieci giorni appare tutt’altro che aleatorio. Le imprese stanno lavorando con 3 turni giornalieri, di fatto 24 ore full time. Sarà un vero e proprio ospedale con un oltre un centinaio di posti letto, dei quali 104 dedicati a terapia intensiva e sub-intensiva, che darà un grande contributo nel risolvere la straordinaria emergenza che stiamo affrontando”.

“Alla Fiera di Bergamo – ha commentato l’assessore Terzi – si lavora incessantemente per realizzare un nuovo ospedale da campo, in modo da incrementare in maniera sensibile i posti letto disponibili compresi quelli per le terapie intensive e sub intensive”. “Il mio sentito grazie all’Associazione Nazionale Alpini della Lombardia che sta coordinando i lavori con l’obiettivo di aprire entro 7-10 giorni. Un grazie anche – ha continuato l’assessore Terzi che è anche coordinatore del tavolo territoriale di Regione Lombardia a Bergamo – a tutti i volontari, a Confartigianato e a tutti coloro che si stanno spendendo per realizzare questo ospedale, fondamentale per affrontare questo terribile periodo”. “La mia terra bergamasca – ha concluso – sta soffrendo enormemente e non smetterò mai di ringraziare tutti coloro che stanno dando il massimo in questa battaglia estenuante”.

24032020

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome