SARONNO / TRADATE / VARESE – È giunta al termine la fase nazionale della decima edizione del progetto formativo Latuaideadimpresa, promosso a livello provinciale dal Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. A guadagnare la medaglia di bronzo italiana è stato il progetto varesino “PW (Purity Water)”, terzo classificato alla Finale Nazionale tra le 22 idee provenienti da tutta Italia. Ad ideare l’innovativo impianto in grado di ridurre l’inquinamento dei fiumi e consentire il riciclo delle sostanze inquinanti, grazie a due filtri, di cui uno in grafene, sono stati gli studenti della classe 4SIA dell’ISIS “Città di Luino – C. Volonté” di Luino, risultati primi a pari merito nella fase provinciale della gara, insieme al progetto “Fluid Filter” immaginato dalla classe 4A AFM dell’ ISISS “Don Lorenzo Milani” di Tradate. “Se i ragazzi crescono proponendo idee altamente innovative e sono sempre più smart è anche merito di iniziative come Latuaideadimpresa. Perciò, da diversi anni, sosteniamo questo progetto formativo e continueremo a farlo con lo stesso impegno – commenta Giorgia Munari, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori varesino –. Avere l’opportunità di entrare in contatto con i giovani, indirizzandoli ed aiutandoli nelle loro scelte future è una responsabilità che come giovani imprenditori sentiamo di dover portare avanti con dedizione”. La Cerimonia di Premiazione Nazionale è, attualmente, in programma per il 16 ottobre 2020, durante il Festival dei Giovani che si terrà a Gaeta.

La fase provinciale – A prendere parte alla fase provinciale dell’edizione 2019/2020 del progetto formativo Latuaideadimpresa sono stati quasi 200 studenti di 9 Istituti del Varesotto: ISIS Valceresio di Bisuschio, IPC Pietro Verri di Busto Arsizio, Istituto Enrico Fermi di Castellanza, ISIS Keynes di Gazzada, ISIS “Città di Luino – C. Volontè” di Luino, I.T.C.S. di Saronno, ISISS “Don Lorenzo Milani” di Tradate, IS Geymonat di Tradate e ITET Daverio-Casula-Nervi di Varese. In totale sono stati 17 i progetti ideati dai giovani studenti che, come di consueto, sono stati guidati nella progettazione di idee innovative da imprenditori tutor, giovani anch’essi. La classifica provinciale ha visto, per la prima volta, un ex equo tra due progetti che, come spiega Jacopo Novello, Vicepresidente dei Giovani Imprenditori varesini con delega all’Education, si sono distinti per inventiva ed acume: “Ogni anno diventa sempre un po’ più complicato scegliere i vincitori di questa competizione di idee. I ragazzi riescono, di volta in volta, a stupirci con soluzioni brillanti, capaci di rispondere a problematiche quotidiane, reali e concrete. Siamo davvero di fronte al futuro dell’impresa: il nostro compito, quindi, è aiutare queste future generazioni di imprenditori a trovare la loro strada, professionale, ma prima ancora personale”.

L’attività formativa – Anche per questa edizione de Latuaideadimpresa è stata prevista un’attività formativa di supporto con moduli fruibili online con tutorial su temi come: dall’azienda tradizionale alla startup; la User experience; Unique Value Proposition; la valorizzazione delle risorse umane; l’importanza delle soft skills; la Circular Economy; il valore del fallimento; come svolgere una corretta analisi di mercato; il marketing al tempo dei social; il Crowdfunding e le altre forme di finanziamento; nuove tecnologie ed impatto su pianificazione economica; file Excel di supporto alla compilazione della parte economica. Sono state inoltre messe a disposizione lezioni con esperti su come creare un Business Plan che supporti lo sviluppo dell’idea imprenditoriale e convinca i finanziatori ad investire. Infine, nel mese di novembre 2019 è stato organizzato un incontro formativo il cui obiettivo è stato quello di aiutare gli Istituti scolastici a compiere al meglio il percorso di alternanza e rispondere a domande, dubbi e chiarimenti sul processo di formazione del progetto.

Cos’è Latuaideadimpresa? – Coordinato da Sistemi Formativi Confindustria con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il progetto Latuaideadimpresa si propone di diffondere la cultura d’impresa tra i giovani, anche grazie ad un percorso di alternanza scuola-lavoro, per un monte ore pari ad un massimo di 80, 60 delle quali per la partecipazione al progetto e 20 ore aggiuntive per la partecipazione al Festival dei Giovani. Si tratta di un concorso di idee imprenditoriali, che si svolge inizialmente a livello locale e poi a livello nazionale, rivolto agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori. In classe i ragazzi, suddivisi in gruppi di massimo 10 studenti per progetto, si confrontano con giovani imprenditori tutor e iniziano a formulare un’idea d’impresa che verrà sintetizzata in un business plan online. L’idea viene poi realizzata dagli studenti, raccontata in un video spot pubblicato sul sito www.latuaideadimpresa.it e valutata dagli imprenditori che decretano il vincitore a livello provinciale.

12052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome