SARONNO / COMASCO – L’immagine va alle code di ambulanze davanti ai pronto soccorsi, scena vista anche a Saronno durante l’emergenza coronavirus: poco fa la direzione del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia ha dichiarato lo stato di “sovraffollamento“. Non succedeva da tempo: il tutto per il consistente arrivo di autolettighe ed anche pazienti giunti con mezzi propri. Come si legge in un comunicato del grande ospedale comasco, “la comunicazione di sovraffollamento alle sale operative regionali dell’emergenza non comporta la chiusura del pronto soccorso ma costituisce un alert per il sistema di emergenza-urgenza del territorio”.

L’ospedale di piazza Borella a Saronno oggi alle 19 odierno rientrava fra i nosocomi con forte afflusso, con 31 persone fra quelle in attesa ed in fase di “trattamento” (non necessariamente per questioni connesse alla pandemia); e comunque pienamente operativo.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto archivio: l’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia)

14012021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome