SARONNO – “La Lombardia riapre le attività. In un quadro di equilibrio fra necessità della vita economica e tutela della salute pubblica avremo regole più severe rispetto ad altre regioni. Manteniamo alta la guardia”. Sono le parole del presidente della Regione Attilio Fontana che annuncia la ripartenza dopo il lockdown se pur con regole e limitazioni.

Novità che riguarda anche la città di Saronno e il suo comprensorio che vi raccontiamo oggi con una diretta ad hoc

Da oggi lunedì 18 maggio possono aprire musei, ristoranti, bar, parrucchieri, estetisti e molte altre attività commerciali. Riaprono anche le funzioni religiose.
“È indispensabile – ha spiegato Fontana – anche in questa delicata fase di ripresa economica, mantenere tutti quei comportamenti virtuosi che ci hanno consentito, pur avendo dovuto affrontare uno tsunami, di far tornare nella media nazionale gli indici di diffusione del contagio. I Lombardi sono determinati a non rendere vani i sacrifici che fino ad oggi hanno dovuto affrontare: siate consapevoli che questa sfida per ritornare alla “nuova normalità” verrà vinta con l’attenzione e il buon senso di noi tutti”

Particolarmente rilevanti i provvedimenti più restrittivi: obbligo di utilizzo della mascherina, monitoraggio della temperatura dei dipendenti da parte dei datore di lavoro e monitoraggio della temperatura per i clienti dei ristoranti.

18052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome