Home Sport Tradate calcio senti Paolo Fera: i conti si fanno più avanti

Tradate calcio senti Paolo Fera: i conti si fanno più avanti

A fari spenti in perfetto stile Tradate calcio la squadra di Paolo Fera è in zona play off a quattro giornate dal termine del girone d’andata. Sono solo 5 in punti dalla vetta della classifica, occupata dal Bosto che chiuderà la prima metà del campionato proprio in quel di Tradate.

Paolo Fera: “Trovata la quadra dopo l’unica sconfitta”

Paolo Fera è al terzo anno al Tradate, il primo che spera di completare dopo i due campionati stoppati dalla pandemia. Il tecnico racconta così il momento di suoi dopo la vittoria di Ferno: “I programmi si fanno a fine girone d’andata. Ora come ora posso dire che una partita alla volta abbiamo creato dei buoni presupposti, vedremo le prossime 4 gare”. La formazione arriva da tre punti pesantissimo sul campo di una delle squadre indicate come tra le favorite in estate per la promozione. “I complimenti vanno ai ragazzi abbiamo ottenuto i re punti con una formazione con sei classe 2000 in campo. Abbiamo giocato come piace a me, a viso aperto provando a far male anche perchè contro squadroni come il Ferno il gol lo prendi sempre”.

Secondo Paolo Fera la svolta per la stagione del Tradate non è arrivata però dopo una vittoria ma dopo l’unica sconfitta: il 4-0 del 17 ottobre sul campo della Faloppiese. “Abbiamo mancato due buone occasioni per il vantaggio poi un gol alla fine del primo tempo ha aperto un secondo tempo da dimenticare. In spogliatoio dopo quella gara c’è stato un confronto tra il gruppo e i risultati sono tornati. Quella sconfitta ci ha fatto bene”.

Tradate outsider del campionato?

Nonostante la situazione in classifica Paolo Fera non cambia l’obbiettivo. “Abbiamo trovato la quadra e volgiamo fare bene ogni domenica ma in attesa di vedere il Bosto all’ultima giornata, e la Pro Azzurra prima, credo ci siano due favorite per il campionato e sono Ferno ed Ispra. Noi però non staremo a guardare finora non abbiamo mai fatto male con le big basti pensare che negli 20 minuti con l’Ispra vincevano 3-1”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome