TRADATE – L’idea è venuta ad un cittadino che l’ha lanciata sul più ppolare dei social network, Facebook: “Chi sa usare la macchina da cuciere può realizzare mascherine in tessuto, di cui c’è tanto bisogno”. Una proposta che sul web ha riscosso subito successo, tanti i sostenitori di questa idea e c’è chi si è immediatamente messo a disposizione con la propria macchina da cucire. Si tratterebbe, in sostanza, di seguire l’esempio di altri comuni italiani piccoli e grandi dove queste iniziative si sono già tradotte in realtà.

Ora i Servizi sociali del Comune stanno provando a coordinare i volontari, con la speranza di riuscire presto a passare ad una fase “produttiva” vera e propria.

26032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome