TRADATE – Quando sono stati fermati da una pattuglia dei carabinieri, ben lontano dal loro domicilio, hanno detto che stavano andando a comprare l’auto nuova, dal concessionario. Ma alla fine sono stati denunciati a piede libero, in base al decreto ministeriale che impone di stare in casa contro la diffusione del coronavirus e concede di uscire soltanto a fronte di gravi necessità, per fare la spesa o per motivi di lavoro e professionali.

Il controllo è avvenuto in una strada di Busto Arsizio; la giustificazione fornita dalla coppia evidentemente non ha “soddisfatto” i tutori dell’ordine, considerando che l’acquisto dell’auto nuovo non rientra fra le necessità considerate “imprescindibili”. La posizione dei due è stata quindi posta al vaglio dell’autorità giudiziaria. Fra Saronno e Tradate i carabinieri hanno nelle scorse ore denunciato 11 persone per essere uscite di casa senza valido motivo.

17032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome