TRADATE – Prima ancora dell’ordinanza di ieri sera del Governo, il sindaco Giuseppe Bascialla aveva già provveduto; i parchi li aveva già chiuso in precedenza – dopo avere constatato la presenza di troppo ersone che li frequentavano in barba al decreto con le norme contro la diffusione del coronavirus -. ed aveva anche disposto la chiusura dei cimiteri cittadini.

L’ordinanza di chiusura dei parchi Bascialla l’aveva anticipata, rispetto alla disposizione governativa, già dal 19 marzo, spiegando che “tale provvedimento è stato adottato in quanto, nonostante le vigenti disposizioni di restare nelle proprie abitazioni evitando spostamenti non motivati, si riscontra la presenza di un numero consistente di persone che usufruiscono di parchi, giardini, aree gioco e aree verdi comunali o private di uso pubblico”.

21032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome