TRADATE – Il Comune di Tradate ha avviato il piano per la solidarietà alimentare previsto dall’ordinanza della Protezione Civile del 29 marzo e rivolto alle famiglie in difficoltà a causa delle conseguenze dell’emergenza sanitaria in corso. Il fondo, che per il Comune di Tradate ammonta a circa 100 mila euro, permetterà di finanziare buoni spesa di un valore massimo pari a 550 euro per nucleo familiare da destinare all’acquisto di beni alimentari e di prima necessità che si potranno utilizzare in un negozio o in supermercato vicino a casa.

Per la presentazione delle domande e soprattutto per la consegna dei buoni spesa, é stato studiato un meccanismo snello, pratico e veloce, appoggiandosi anche sulla esistente piattaforma web www.tradatewelfare.it creata con la collaborazione del gruppo cooperativo CGM di Milano.
I buoni spesa possono essere utilizzati per acquisti alimentari, prodotti di farmacie o prodotti per l’igiene. Il Comune di Tradate ha inoltre previsto che, per chi lo desiderasse, i buoni della solidarietà alimentare possano anche essere utilizzati per coprire i costi di consegna al domicilio di pasti già pronti o della spesa.

(foto: il Municipio di Tradate)

05042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome