TRADATE – Ieri mattina si sono verificati dei rallentamenti al centro vaccinale di Tradate. “L’azienda sanitaria si scusa se le attese si sono protratte più del dovuto ed è già al lavoro per introdurre dei miglioramenti nell’organizzazione che possano compensare almeno in parte alla limitatezza degli spazi a disposizione. Quella del Galmarini, infatti, è la sede vaccinale più piccola della Sette laghi, con tre linee attive e una capacità di erogazione giornaliera che in questa fase è di circa 420 vaccinazioni al giorno” viene rilevato dalla Asst Sette laghi.

Secondo le indicazioni nazionali, alcune categorie di vaccinandi possono presentarsi per la vaccinazione senza prenotazione, aggiungendosi alle vaccinazioni già prenotate e più che saturando i posti disponibili. Questo fenomeno ha un impatto  maggiore nei piccoli centri, quale appunto quello di Tradate, dove l’altro ieri, ad esempio, sono state somministrate 468 vaccinazioni rispetto alle 425 prenotate. L’Azienda sanitaria invita a non presentarsi in anticipo rispetto all’orario dell’appuntamento e tiene anche a precisare che già dalla prossima settimana, come da disposizioni regionali, sarà aumentato ulteriormente e sensibilmente il numero di slot vaccinali disponibili. A questo proposito si precisa che in questa fase l’Asst Sette laghi sta somministrando oltre 3500 vaccinazioni al giorno e presto porterà questo numero a oltre 5 mila.

(foto archivio: l’hub vaccinale di Tradate)

08122021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome