TRADATE – Nei 225 milioni di euro appena stanziati da Regione Lombardia per la sanità ci sono fondi anche per l’ospedale “Galmarini” di Tradate.

In particolare, al nosocomio tradatese si procederà con l’ampliamento del settore della terapia intensiva: sono arrivo 4 posti in più, con postazione ovviamente attrezzate, alle quali aggiungere anche un posto i più in Utic, ovvero l’Unità di terapia intensiva cardiologica. Ma non è finita qui, al pari che all’ospedale di Circolo di Varese, anche a Tradate sarà aumentata la disponibilità dei posti in terapia sub-intensiva. Ed è previsto il potenziamento delle strutture del pronto soccorso. Insomma, dopo la fase acuta dell’emergenza coronavirus – l’Asst Sette laghi che gestisce la struttura aveva deciso di rendere Tradate “covid free” e di allestire i reparti per le persone contagiare al Circolo di Varese – sono in arrivo i fondi per migliorare i plessi ospedalieri presenti sul territorio.

Per il pronto soccorso tradatese, assieme a quello dell’ospedaliero del Verbano, è previsto un investimento di oltre 2 milioni di euro.

(foto: una immagine dell’ospedale “Galmarini” di Tradate)

19062020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome