TRADATE – “Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, nel mese di marzo, la Protezione civile di Tradate ha raggiunto le 12.000 ore di servizio svolto. Questo grazie alla disponibilità di 12 volontari reperibili 24 ore al giorno 6 giorni su 7“. A fare il punto sono i responsabili del sodalizio. Che riepilogano: “Fra le varie attività che abbiamo svolto e stiamo ancora svolgendo, ci sono la regolazione delle entrate all’Asst sette laghi di via Gradisca, il centro medico di via Isonzo, il Comune, le poste di Tradate, il mercato; la consegna di medicinali e pasti per anziani non autosufficienti, persone in quarantena domiciliare, suore dell’Istituto Melzi e consegna kit di sicurezza per i medici di base; la distribuzione gratuita di mascherine monouso a Tradate in piazza del Comune, ad Abbiate Guazzone in piazza della Chiesa, a Tradate località Ceppine in piazza della Chiesa; e la sanificazione di strade comunali, chiese parrocchiali, esterno comune, esterno poste, esterno centro medico, parchi giochi dei bambini, associazioni comunali”.

Concludono dalla Prociv: “Ringraziamo la cittadinanza per le manifestazioni di affetto, comprensione e supporto durante le attività svolte. Grazie anche al sindaco Giuseppe Bascialla e al nostro assessore di riferimento, Vito Pipolo, per la disponibilità dimostrata”.

(foto: sanificazione delle strade di Tradate a cura della protezione civile)

12072020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome