GERENZANO – “Come assessore comunale ai Servizi sociali penso che il contributo governativo per la solidarietà alimentare, quasi 58 mila euro a Gerenzano, sia un fatto positivo. Lo consideriamo un inizio, non risolutivo dei problemi ma aiuta”. A parlare è Dario Borghi. Che prosegue: “Da parte nostra dobbiamo fare in modo che questi aiuti arrivino alle persone davvero in difficoltà. Per questo stiamo approntando un elenco degli esercizi interessati a collaborare con buoni pasto e tessere prepagate, per aiutare queste persone nel modo corretto e come prevede legge, per aiuti alimentari e di prima necessità”.

Prosegue l’assessore Borghi: “Come Amministrazione comunale espressione di una lista civica, non avendo legami con nessun partito, possiamo giudicare le varie iniziative che vengono fatte in quanto tali e senza preclusioni o preconcetti. Quel che ci sembra utile diciamo che lo è, o viceversa; senza sentirci tirati per la giacchetta. In questo momento particolare questa iniziativa è sicuramente positiva; non è tutto, forse si poteva anche fare diversamente e meglio ma in una situazione di momentaneo bisogno e dove le decisioni vanno prese il prima possibile, si rischia di incorrere in qualche imperfezione. Però l’importante è “fare”, e così si va in tale direzione”.

Pensiamo, dice Borghi, “soprattutto alla gente che ha davvero bisogno. Ben vengano suggerimenti per migliorare ma intanto lavoriamo!”

(foto archivio: l’assessore Dario Borghi)

05042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome