CISLAGO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Fratelli d’Italia a Cislago in merito alla crisi che ha lasciato il sindaco Gianluigi Cartabia senza numeri nell’ultima seduta di consiglio comunale.

Nel giugno 2020, dopo le innumerevoli dimissioni dalla Giunta e dal Consiglio comunale, che misero il sindaco Cartabia e la sua Lega in una condizione di minoranza, relegandoli alla scelta obbligata delle dimissioni, si costituì il Gruppo consigliare di Fratelli d’Italia, composto dal capogruppo Luciano Lista, e i consiglieri Cristiano Fagioli ed Elisa Bianco.

Il neo nato gruppo dichiarò da subito il sostegno esterno alla Giunta Cartabia, scongiurando così la capitolazione del sindaco leghista.

La scelta di costituire il gruppo, fu dettata dalla consapevolezza dei tre consiglieri di F.d’I. di voler dare alla Giunta Cartabia, decimata dalle dimissioni, un’ulteriore possibilità, in un momento molto particolare e complicato dagli effetti della pandemia, assumendosi la responsabilità politica di sostenerla, senza chiedere posti in Giunta, ponendo però una condizione necessaria, quella di essere coinvolti in tutte le scelte. Come normalmente avviene a ogni livello tra forze politiche di maggioranza.
Purtroppo la condizione posta da F.d’I. è stata tradotta dal sindaco, nella semplice comunicazione di atti il cui iter era già concluso. Fratelli d’Italia nel corso di questi 5 mesi ha promosso e partecipato a commissioni consigliari ferme da anni, riuscendo a concertare importanti atti e programmazioni, che hanno trovato l’approvazione anche delle forze di minoranza.

Fratelli d’Italia si è sempre posta nei confronti della coalizione di centrodestra in modo costruttivo e leale, ponendo al centro della propria azione politica la trasparenza, la correttezza e il rispetto del patto con i cittadini.
A Cislago, come è noto e come è testimoniato dalla stampa locale, la coalizione non è riuscita a trovare unità di intenti e affiatamento, per i comportamenti e gli atteggiamenti del Sindaco e della locale rappresentanza leghista che si è stretta intorno a lui, nonostante tutto.

Fratelli d’Italia di Cislago, in totale sintonia con il proprio coordinatore provinciale, con immutato spirito di lealtà e responsabilità nei confronti della coalizione e del patto con gli elettori continuerà, come annunciato a giugno, il proprio percorso tra i banchi del consiglio comunale. Il voto contrario espresso sulla variazione al bilancio di previsione, non rappresenta una novità, anzi evidenzia l’ennesima superficialità con cui la Giunta approva gli atti, portando alla luce le scorrettezze operate dal sindaco e dai consiglieri leghisti. A peggiorare la situazione si aggiunge il fatto che non sono riusciti neanche a giustificarla durante il dibattito consigliare, hanno eluso le risposte, tra silenzi imbarazzanti interrotti solo da dichiarazioni peggiori.

Nell’interesse dei cislaghesi e del patto elettorale del 2016, Fratelli d’Italia, libera da condizionamenti, continuerà a vigilare sulla correttezza, sulla trasparenza e sulla oculatezza delle scelte che questa giunta a trazione leghista farà nel prossimo futuro. Sarà solo Cartabia a determinare il futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome