CERIANO LAGHETTO – Ieri, 27 gennaio 2020, è stato celebrato il 75esimo anniversario dell’ingresso dei soldati russi nel campo di sterminio di Auschwitz. E’ il giorno in cui il mondo è venuto a conoscenza dell’orrore della Shoah e di tutte le deportazioni ordinante dal regime nazista sulla base di discriminazioni razziali, religiose, sessuali, politiche. Un orrore che costò la vita a milioni di uomini, donne, bambini, anziani, che soffocò ogni traccia di pietà, che rovinò l’esistenza di centinaia di migliaia di sopravvissuti in tutta Europa.

“L’appuntamento con questa ricorrenza – si legge in una nota del Comune – non deve lasciare nessuno indifferente. L’Amministrazione comunale di Ceriano Laghetto invita tutti i cittadini cerianesi a dedicare in questa giornata un momento personale di riflessione sugli orrori portati alla luce quel 27 gennaio 1945 che resteranno per sempre come macchia indelebile nella Storia dell’uomo e a “fare memoria” di quel che è stato, perché, come scrisse Primo Levi “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”. Anche quest’anno, l’Amministrazione comunale in collaborazione con il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze (Ccrr) proporrà una serata dedicata alla celebrazione congiunta della Giornata della Memoria (27 gennaio) e del Giorno del Ricordo (10 febbraio), che si svolgerà in Sala consigliare lunedì 10 febbraio”.

28012020

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome