ORIGGIO – Uno degli agenti della polizia locale del comando unificato di Origgio-Uboldo è stato l’”angelo custode” di un riccio, salvato in extremis da morte certa. Il vigile Antonio Telesca, completato il proprio turno di servizio, qualche sera fa stava percorrendo in auto via per Cantalupo, diretto verso casa. Quando sulla carreggiata ha notato la presenza del riccio, che di lì a poco sarebbe stato senz’altro calpestato dalle ruote delle vetture di passaggio, lungo una arteria periferia e comunque sempre piuttosto trafficata; anzi probabilmente era già stato vittima di un investimento perchè appariva ferito.

L’agente è intervenuto e lo ha raccolto e lo ha portato dal veterinario: è stato curato e infine trasferito in un centro per il recupero degli animali selvatici. Si tratta di un maschio, si salverà e quando starà meglio verrà re-introdotto nell’ambiente naturale dal quale proviene.

(foto archivio: un esemplare di riccio. In zona il loro principale nemico è rappresentato… dalle auto di passaggio)

27052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome