VENEGONO SUPERIORE – “Dopo aver condiviso a inizio luglio con il dirigente scolastico l’organizzazione delle aule per l’avvio della scuola a settembre con gli alunni in presenza, Comune, Ats e l’azienda che ha in appalto il servizio di ristorazione scolastica, hanno definito la sistemazione degli spazi per accogliere in mensa gli alunni che si iscriveranno al servizio”. Lo fa sapere l’Amministrazione civica venegonese.

Nel dettaglio, il Comune ha ottenuto 15.000 euro accedendo al finanziamento europeo Pon, Programma operativo nazionale del Miur, il MInistero dell’Istruzione. Questi fondi saranno utilizzati per acquistare gli arredi necessari per adeguare gli ambienti e consentire agli alunni non solo la didattica in presenza ma tutti i servizi di accesso al diritto allo studio.

Dopo la fase acuta dell’emergenza coronavirus, anche a Venegono Superiore dunque ci si organizza per una ripartenza sicura delle scuole e dei servizi scolastici.

18082020

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome