VENEGONO SUPERIORE – Sono 260 le firme consegnate alla prefettura varesina da chi abita a Venegono Superiore ed in particolare nella zona di Piabosco per chiedere più sicurezza. La zona, al confine con il comasco, è defilata e “tranquilla”, ci sono i boschi e questo ormai da tempo costituisce un “richiamo” per le prostitute, ed anche lo spaccio di droga – come in altre zone boschive della provincia del Varesotto e nelle aree limitrofe, come nelle Groane – sta diventando un problema.

I cittadini venegonesi si sono mobilitati ed hanno dunque chiesto alle autorità una particolare ed assidua attenzione alla zona, proprio per allontanare i malintenzionati e le presenze sgradite (che sono numerose soprattutto nei fine settimana, quando cresce lo smercio di droga, portando da quelle parti non solo gli spacciatori ma pure molti tossicodipendenti), in un quartiere dove c’è ancora tanto verde e che è prettamente residenziale, fatto soprattutto di villette.

(foto archivio)

02032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome