SARONNO – VENEGONO INFERIORE C’era anche diversi saronnesi stamattina al sit-in davanti ad uno dei cancelli di Leonardo per celebrare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari “ed esigere che anche il nostro Governo lo firmi e che rimuova le stesse dal suolo italiano”.

Erano presenti una trentina di persone in delegazione anche delle associazioni Abbasso la Guerra, Punto Pace di Tradate, I Care di Travedona Monate, 4 Passi di Pace Saronno, GASamos Saronno, La Vela Coop di Cislago, Comitato Varesino per la Palestina, Un’Altra Storia Varese, Ubuntu, nAzione Umana, Donne in Nero Varese e Kinesis Tradate.

“Abbiamo appeso striscioni e fatto sventolare bandiere della Pace – spiegano gli attivisti – Abbiamo letto il nostro documento e la giovane Ester ha fatto un bellissimo intervento. Sono stati letti anche i nomi dei Paesi che questo Trattato ha reso operativo”

Ma non solo. E’ stato simulato col simulacro di una B61-12 un attacco termonucleare, con tanto di sirene, in coro, e i presenti che tentavano di mettersi in salvo, al riparo. L’esplosione non è potuta avvenire perchè un paio di pacifiste ha ricoperto la bomba di bandiere della Pace.

Per tutta l’iniziativa, che si è tenuta ovviamente all’aperto, sono state rispettate le norme anticovid.









LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome