ROVELLASCA / BREGNANO / LOMAZZO – Anche nel comasco la toccante cerimonia in ricordo dei morti di coronavirus, con bandiera a mezz’asta nei Comuni ed i sindaci all’esterno dei palazzi comunali per un minuto di raccoglimento.

A Lomazzo c’è stato il minuto di raccoglimento, con il sindco Giovanni Rusconi che ha ricordato come “questo raccoglimento ha voluto onorare il ricordo dei defunti di questa emergenza sanitaria, che duramente ha colpito la Lombardia e l’Italia intera, essere un segno di vicinanza a tutto il personale sanitario ed essere un simbolo di conforto e di speranza per tutti coloro che in questo momento, anche a Lomazzo, stanno lottando contro il virus”.

Lo stesso a Bregnano dove oggi alle 12 in piazza Iv novembre, il sindaco Elena Daddi, la Giunta e il comandante della polizia locale hanno osservato il minuto di silenzio, di fronte alle bandiere a mezz’asta, come annunciato. Per ricordare le vittime dell’epidemia e per onorare tutti coloro che fronteggiano in prima persona la situazione di grave calamità.

A Rovellasca il sindaco Sergio Zauli lo ha fatto anche al suono di una tromba, “nel commosso ricordo di chi non c’è più”.

Con questa iniziativa l’Anci, Associazione dei Comuni italiani, ha voluto dunque ricordare le vittime del coronavirus e l’impegno degli operatori sanitari, chiedendo dunque ai sindaci questo minuto di silenzio e porre a mezz’asta la bandiera esposta nei luoghi pubblici. Un appello che è accolto da tanti sindaci anche nella zona; una toccante cerimonia si è svolta tra l’altro anche nella vicina Caronno Pertusella e ad Origgio ed a Gerenzano. Oltre che ad Uboldo e nei comuni delle vicine Groane.

(foto: un momento della cerimonia a Bregnano)

31032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome