SARONNO – Novità all’istituto di Sant’Agnese, in via Frua, dove è in arrivo monsignor Attilio Mazzola. Classe 1941, è saronnese di nascita, ordinato sacerdote guanelliano nel 1968 a Como, come cappellano vivrà il carisma della congregazione di don Luigi Guanella servendo in opere di misericordia, in particolare a Saronno si occuperà degli anziani della casa di riposo e dei ragazzi della scuola interna all’istituto.

Sarà quindi a servizio delle suore, degli anziani, dei ragazzi, dei fedeli che si recano alle messe festive e feriali nella cappella, ma si aggiungerà ai sacerdoti della comunità pastorale “Crocifisso Risorto” prestando il proprio aiuto quando e dove servirà.

Don Attilio ha ricoperto per anni il ruolo di vicario episcopale prima nella diocesi di Padova e poi in quella di Como.
Giungendo in questo periodo così particolare e forzatamente privo di messe per via della situazione sanitaria, ai sacerdoti saronnesi non è stato possibile nè presentare don Attilio ai fedeli durante la celebrazione eucaristica delle 10 nella chiesa prepositurale dei santi Pietro e Paolo e nemmeno salutare il precedente cappellano don Alberto. E’ stato quindi monsignor Armando Cattaneo, parroco di Saronno, ad utilizzare l’informatore parrocchiale, comunque presente agli ingressi delle chiese, come contatto con i fedeli sia per salutare don Attilio che per ringraziare il suo predecessore: “don Alberto a cui dobbiamo riconoscenza anche per i servizi offerti non solo all’istituto ma all’interno comunità saronnese”. Appena la situazione lo consentirà sarà organizzata una presentazione ufficiale, ma per i lettori de ilsaronno don Attilio Mazzola non è un volto nuovo essendo stato presente in occasione della festa patronale dei santi Pietro e Paolo del 2018 in occasione del 50esimo di sacerdozio di don Attilio e di don Davide Mazzucchelli, altro sacerdote saronnese.

09032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome