ORIGGIO – “C’è una collina di rifiuti in periferia da cui spuntano anche ombrelli!” E’ la segnalazione che Adriano Bevelacqua, da diversi anni volontario in associazioni a tutela dei consumatori, ha inoltrato negli scorsi giorni al comando di polizia locale di Origgio.
La spazzatura indifferenziata si trova in mezzo ad un’area verde di via Saronnino, nel quartiere industriale alla periferia della città ma praticamente a ridosso dell’ex statale Varesina.
“La situazione è molto grave – denuncia Bevelacqua – soprattutto perchè mi è stato detto da più persone che l’area nel recente passato è stata più volte oggetto di pulizie straordinarie da parte della nettezza urbana eppure in pochi giorni si assiste a nuovi scarichi”.

In realtà il cumulo di rifiuti è a tutti gli effetti una discarica illegale a cui si accede mediante una stradina sterrata che si snoda tra i capannoni. L’area ricoperta ammonta a diverse decine di metri quadri e si possono trovare rifiuti di ogni genere, dalla bottigliette ai bidoni di plastica fino a tegole e mattoni rotti ed altre macerie edili senza farsi mancare bancali di legno e arredi. Dalla sommità fanno capolino anche alcuni ombrelli rotti.
“Quello che appare più strano – prosegue Bevelacqua – è che si tratta di materiali che potrebbero essere conferiti in ciascuna delle aree di smaltimento attivate da tutti i comuni del saronnese: che ragione c’è per questo scempio ambientale?”. Le forze dell’ordine sono comunque attive sul fronte del controllo che risulta tuttavia difficile trattandosi di una zona particolarmente defilata dal normale traffico urbano.

09032020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome