CERIANO LAGHETTO / SARONNO – “Va avanti la bonifica dell’ex “Bosco della droga” ai margini della ferrovia Saronno-Seregno. Anche ieri sono stati, tra l’altro disotterrati 4 cellulari dei pusher, messi a disposizione degli inquirenti. Noi ce la stiamo mettendo tutta, ma per far sì che non tornino spacciatori e zombies serve che la gente normale torni ad “invadere” pacificamente questi boschi! O noi o loro!” A fare il punto della situazione il vicesindaco ed assessore alla Sicurezza di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, tutti i giorni presente nel bosco per partecipare alle opere di bonifica con i volontari del Gst, il Gruppo di supporto territoriale che con un metal-detector sta collaborando con la vigilanza urbana nelle “pulizie”.

Nel bosco vicino alla stazioncina di Ceriano Groane è stato trovato di tutto, dalla cocaina ai computer, dai machete ai coltelli, ai bilancini di precisione ed anche una pistola a salve; e molti oggetti erano stati accuratamente sotterrati dagli spacciatori, probabilmente per essere recuperati successivamente o utilizzati nel momento in cui si fossero trovati sul posto.

29052020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome