TRADATE – “L’ho sempre sostenuto e non ho dubbi a riaffermarlo di nuovo con forza: lo spaccio e l’uso di qualsiasi droga, va contrastato e stroncato”. Così il parlamentare di Tradate, Stefano Candiani, esponente della Lega. Che esprime solidarietà per il giovane ucciso dal crack a Palermo: “Siamo dalla parte della famiglia di Giulio, stroncato dal crack a soli 19 anni. Diciamo guerra totale a tutte le droghe: è ora di inasprire le pene per chi spaccia qualsiasi sostanza stupefacente”.

Prosegue Candiani: “Chi racconta la favoletta delle droghe leggere finisce per alimentare quella subdola sottocultura che ne banalizza il consumo spacciandolo prima per normale salvo poi girarsi dall’altra parte quando quella “normalità” è diventata una spietata dipendenza che può condurre solo alla morte”.

(foto: Stefano Candiani)

07112022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome