VARESE / GALLARATE / BUSTO ARSIZIO / SARONNO – Sono Varese e Busto Arsizio, le due località della provincia di Varese a registrare il maggior numero di contagi: si contano quasi 40 nuovi casi nella prima, 45 nella seconda.
Torna in doppia cifra anche Saronno.

Ecco il numero totale dei contagi da inizio pandemia (tra parentesi i numeri di ieri per un confronto):

Saronno: 2.551 (2.540)

Caronno Pertusella: 1.124(1.117)

Origgio: 520

Cislago: 765

Gerenzano 745

Tradate: 1.101(1.092)

Varese: 4.222 (4.185)

Busto Arsizio 4.848 (4.803)

Gallarate 3.010 (3.002)

Malnate 1.098(1.089)

Coquio Trevisago (349)

Nel Comasco:

Turate 621 (618)

Mozzate 598 (594)

Lomazzo 595 (593)

In Brianza:

Limbiate 2.497 (2.495)

Cesano Maderno 2.325 (2.319)

Cogliate (590)

Ceriano Laghetto 424 (422)

Lazzate 499 (492)

Misinto (367)

Monza 6.892 (6.868)

Desio 2.571 (2.567)

Seregno 2.586 (2.575)

Lissone 2.650 (2.641)

Brugherio 1.928 (1.921)

Giussano 1.633 (1.631)

 

In Lombardia diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-15) e nei reparti (-65). A fronte di 32.294 tamponi effettuati, sono 2.656 i nuovi positivi (8,2%). I guariti e dimessi sono 4.920. I decessi oggi in Lombardia sono stati +67.

Sono sempre numerosi i nuovi casi di positività scoperti fra le province di Varese, Como e Monza Brianza. In base alle rilevazioni regionali odierne, oggi se ne sono contati +762.

Oltre trecento casi positivi a Coronavirus rilevati ieri nella provincia di Varese, ma ancora pochi contagi nel Saronnese, mentre Saronno trona in doppia cifra. Pochissimi casi anche nel Comasco, bassi anche i numeri delle Groane. 
Tradate sfonda quota 1.100 contagi da inizio pandemia, ma senza rilevanti aumenti; pochi casi anche tra Cogliate, Ceriano Laghetto, Lazzate e Misinto.


Per informazioni o per le richieste di aiuto riguardo all’emergenza coronavirus. Numero verde gratuito: in caso di sintomi influenzali o problemi respiratori 800894545. Evitare di utilizzare il numero 112 per non intasare le linee, lasciarlo libero per le emergenze sanitarie.

Informazioni generali: chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al pediatra.

(foto: punto tamponi con protezione civile e Croce Rossa)

25122020

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome